Glossario

A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z

IRS (interest rate swapping)
E' il tasso che regola le operazioni di swap, cioè dello scambio tra denaro a tasso fisso e denaro a tasso variabile. Siccome le banche che prestano soldi a tasso fisso si "ricoprono" compiendo un'operazione di questo tipo, il tasso dei mutui fissi in genere è proprio determinato aggiungendo uno spread da 1,5 a 2 punto rispetto all'Irs.


 

IVA (imposta sul valore aggiunto)
Tributo preteso dallo Stato sulle transazioni a carattere commerciale. Nelle transazioni immobiliari si versa sempre l'Iva quando a vendere o a locare è un'impresa o una cooperativa costruttrice. L'Iva assomma al 4% del valore dichiarato per l'acquisto di prime case e delle loro pertinenze e al 10% per le altre. Sono sottoposti ad Iva anche gli appalti e, in genere, tutti gli acquisti di oggetti o materiali (dalla lampadina all'impianto di condizionamento).


 

ICI
imposta diretta sul patrimonio immobiliare che viene riscossa dai comuni.


 

Immobile
beni immobili, (dir.) terreni, fabbricati e in genere i beni che non possono essere portati in altro luogo senza pregiudizio della loro integrità. s. m. bene immobile; in partic., edificio: il mercato degli immobili.

 

Imponibile
La cifra sulla quale viene calcolata l'imposta. Per l'ICI l'imponibile per le unità abitative è dato dalla rendita catastale dell'immobile moltiplicata per 115,5.

 

Importo
del Mutuo: La somma di denaro concessa al mutuatario, variabile tra il 70% e 100% del valore dell'immobile ed a seconda dell'Istituto Finanziario. Nel caso delle ristrutturazioni, gli importi sono variabili a seconda dell'entità dei lavori.

 

Imposta di donazione
A differenza delle successioni, le donazioni sono soggette a trattamenti fiscali diversi a seconda del rapporto di parentela intercorrente tra il donante e il beneficiario. Infatti, non è dovuta alcuna imposta per le donazioni effettuate a favore del coniuge, dei discendenti in linea retta (padre/figlio; nonno/nipote); e di altri parenti fino al quarto grado (zio/nipote; fratelli, cugini). Se la donazione consiste in un immobile, sono dovute le sole imposte ipotecarie (2%) e catastali (1%). Se, invece, il beneficiario non rientra nelle categorie sopra elencate ed il valore della donazione da lui ricevuta eccede la franchigia di euro 180.759,91 devono essere corrisposte, sul valore che supera la franchigia, le stesse imposte previste per gli atti di compravendita. E' quindi dovuta l'imposta di registro nella misura stabilita per le diverse tipologie di beni dalle disposizioni concernenti questa imposta. Per le persone con handicap l'importo della citata franchigia è elevato ad euro 516.456,90.


 

Imposta di registro
Si tratta di tributi a carico dell'acquirente da pagarsi al momento della compravendita, sulla base del valore catastale dell'immobile. Nel caso in cui si acquisti da un privato o da un'impresa che non ha la compravendita di immobili tra le sue finalità principali, per la prima casa l'aliquota è del 3% sull'importo dichiarato in atto, per le altre abitazioni è il 7%. Nel caso in cui il venditore sia un'impresa costruttrice o un'impresa che ha come oggetto esclusivo la compravendita di immobili sarà pari a 129,11 euro.


 

Imposta di successione
Prelievo che colpisce i trasferimenti per causa di morte, soppresso da recenti provvedimenti legislativi. Sui beni immobili o diritti reali immobiliari compresi nell'attivo ereditario continuano a essere dovute le imposte ipotecarie e catastali, rispettivamente nella misura del 2% e dell'1%, applicate alla base imponibile determinata secondo le disposizioni relative all'imposta sulle successioni.


 

Imposte di trasferimento
Sono le imposte che vanno pagate all'atto della compravendita, della successione ereditaria o della donazione : registro (o Iva se a vendere è un'impresa immobiliare), imposte ipotecarie e catastali, tutte a carico del compratore; Invim, un tempo a carico del venditore.


 

Imposta ipotecaria e catastale
Nel caso in cui si acquisti da un privato o da un'impresa che non ha la compravendita di immobili tra le sue finalità principali: per la prima casa è definito un importo fisso pari a 258,33 euro, per le altre abitazioni è il 2%+1%. Nel caso in cui il venditore sia un'impresa costruttrice o un'impresa che ha come oggetto esclusivo la compravendita di immobili sarà pari a 258,23 euro. 


 

Imposta sostitutiva
E' la tassa sostitutiva delle imposte di bollo, di registro, catastali ed ipotecarie, in percentuale fissa (attualmente 0,25%) sull'importo erogato. Si tratta di una condizione agevolata poiché l'importo intero dell'imposta è pari al 2%.

 

Indennità di ritardo pagamento
Somma che si dovrà pagare in aggiunta al pagamento pattuito come risarcimento per le spese/danni dovuti al ritardato pagamento.

 

Indennizzo
Somma pagata a titolo di risarcimento di danni.

 

Indice dei prezzi al consumo
La variazione nel tempo dei prezzi che si formano nelle transazioni relative a beni e servizi scambiati tra gli operatori ed i consumatori privati finali.

 

Indicizzazione finanziaria
Si parla di indicizzazione finanziaria quando gli interessi di un mutuo a tasso variabile sono collegati alla variazione di un indice dei mercati finanziari, come l'Euribor, il Libor.

 

Inflazione
Con questo termine si indicano le variazioni, rilevate mensilmente, dei prezzi al consumo. In Italia è l'Istat che la calcola.

 

Ingresso
il passaggio, l'apertura per cui si entra in un luogo: l'ingresso del palazzo, della banca; porta d'ingresso; aprire, sbarrare l'ingresso | locale che funge da anticamera: attendere qualcuno nell'ingresso.


 

Inquilino
Chi abita una casa altrui corrispondendo un canone al proprietario. 


 

Insolvenza
Un soggetto si trova in stato di insolvenza quando non è in grado di far fronte ai propri obblighi di pagamento.

 

Interessi di mora
Sono gli interessi aggiuntivi che bisogna corrispondere alla banca creditrice quando si è in ritardo con le scadenze dei pagamenti delle rate.

 

Interessi fiscalmente detraibili
Gli interessi passivi e gli oneri accessori relativi al mutuo ipotecario sottoscritto per l'acquirente della prima casa sono considerati oneri detraibili ai fini della deducibilità fiscale in sede di dichiarazione dei redditi. La detrazione spetta nella misura del 19% del loro ammontare su un importo massimo prestabilito (3.615,00 euro - nel caso in cui il mutuo abbia come oggetto il finanziamento della costruzione dell'abitazione principale l'importo massimo detraibile prestabilito è inferiore).

 

Investimento
Nella terminologia immobiliare: se viene proposto un immobile come investimento probabilmente si tratta di immobile occupato non liberabile in tempi brevi.

 

Ipoteca
L'iscrizione dell'ipoteca su un bene immobile costituisce un diritto reale (garanzia) a favore della Banca che eroga il mutuo, garantendo l'istituto di credito dal rischio di insolvenza da parte del mutuatario che non può far fronte al pagamento degli interessi e/o al rimborso del capitale. Ciò significa che se il mutuatario non riuscirà a restituire i soldi, la Banca potrà vendere l'immobile e riprendersi quanto le spetta. Se invece sarà in grado di pagare tutte le rate del mutuo, l'ipoteca potrà essere cancellata.

 

Ipoteca di primo grado
L'iscrizione dell'ipoteca di primo grado, permette di essere i primi creditori ad incassare il ricavato di un'eventuale vendita giudiziaria. È la prima ipoteca iscritta su un bene immobile. È infatti possibile che uno stesso immobile sia gravato da più diritti di ipoteca. In questo caso potrà soddisfarsi, con quello che residua della vendita del bene, prima di tutti il titolare di un'ipoteca di primo grado, quindi, con quello che residua dalla vendita del bene, tutti gli altri aventi diritto.

 

Ipoteca di secondo grado
Su un immobile su cui grava già un'ipoteca di primo grado è possibile iscriverne una di secondo grado. Può essere richiesta ad ulteriore garanzia del finanziamento su un altro immobile, oppure quando si cambia il finanziatore del mutuo già in corso.

 

IRPEF
Rappresenta la principale imposta che grava sulle persone fisiche nel nostro Paese. Si paga sul reddito dell'immobile, rappresentato dalla rendita catastale o, se l'immobile risulta affittato, dai canoni di locazione pattuiti. Nel caso di abitazione principale il proprietario può detrarre dalla dichiarazione dei redditi l'intera rendita catastale.

 

IRPEG
Imposta sul reddito delle persone giuridiche (società).


 

IRS
(Interest rate swap), cioè "scambio del tasso di interesse", è il costo delle operazioni con cui una banca trasforma un'operazione a tasso fisso in una a tasso variabile. Serve quando un istituto di credito concede un mutuo a tasso fisso e vuole garantirsi dai rischi di rialzo dei tassi nel lungo periodo. Viene diffuso quotidianamente dalla Federazione Bancaria Europea e pubblicato sui giornali economici.

 

Iscrizione ipotecaria
L'iscrizione è l'atto con il quale l'ipoteca prende vita e si esegue nell'Ufficio dei Registri immobiliari del luogo in cui si trova l'immobile.

 

Istruttoria
E' la prassi che precede l'erogazione di un mutuo per l'analisi della capacità di rimborsare il debito da parte del richiedente. Vengono presi in esame il reddito e le spese mensili del nucleo familiare e solo dopo una verifica positiva inizia la procedura per la formalizzazione del contratto di mutuo.

 

IVA
E' l'imposta che l'acquirente deve pagare nel caso in cui il venditore sia un'impresa costruttrice, un'impresa che ha come oggetto esclusivo la compravendita di immobili, un'impresa che ha eseguito interventi di recupero disciplinati dalla L.457/78. L'aliquota è del 4% per la prima casa non abitazione di lusso, del 10% per le abitazioni non di lusso e del 20% per quelle di lusso.

 

Inviaci la descrizione dell'immobile che vuoi pubblicare, verrai contattato dal nostro staff per un sopralluogo ed un servizio fotografico, tutto gratuitamente e senza impegno.








*INFORMATIVA per il trattamento dei dati personali. Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003 la raccolta dei suoi dati personali viene effettuata registrando i dati da lei stesso forniti, in qualità di interessato, al momento della richiesta di invio del suo messaggio. I dati personali sono trattati per le seguenti finalità: a) consentire l'invio del suo messaggio contenente i commenti e le opinioni che vorrà esprimere; b) realizzare indagini dirette a verificare il grado di soddisfazione degli utenti sui servizi offerti o richiesti. Per garantire l'efficienza del servizio, la informiamo inoltre che i dati potrebbero essere utilizzati per effettuare prove tecniche e di verifica.

Inviaci i tuoi suggerimenti per migliorare il nostro sito!






*INFORMATIVA per il trattamento dei dati personali. Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003 la raccolta dei suoi dati personali viene effettuata registrando i dati da lei stesso forniti, in qualità di interessato, al momento della richiesta di invio del suo messaggio. I dati personali sono trattati per le seguenti finalità: a) consentire l'invio del suo messaggio contenente i commenti e le opinioni che vorrà esprimere; b) realizzare indagini dirette a verificare il grado di soddisfazione degli utenti sui servizi offerti o richiesti. Per garantire l'efficienza del servizio, la informiamo inoltre che i dati potrebbero essere utilizzati per effettuare prove tecniche e di verifica.